mercoledì 22 febbraio | 05:53
pubblicato il 19/nov/2013 19:02

Maltempo: Unicredit avvia raccolta fondi per popolazione sarda

(ASCA) - Roma, 19 nov - UniCredit avvia un'iniziativa di solidarieta' per sostenere la popolazione sarda duramente colpita dall'alluvione di ieri.

Il Gruppo ha infatti deciso di aprire un conto corrente dedicato (IBAN: IT17 M 02008 04810 000102937189 - intestazione ''Raccolta di solidarieta' per l'alluvione in Sardegna'' e causale ''Sostieni la popolazione colpita'') sul quale far confluire le donazioni. Il conto corrente e' acceso presso UniCredit Spa, Largo Carlo Felice, 27, Cagliari.

La banca ''si impegna a coinvolgere tutta la propria Rete italiana ai fini di ottenere la miglior riuscita dell'iniziativa e a istituire un laboratorio di crisi dedicato ai territori colpiti dalla sciagura. I bonifici effettuati sul conto di solidarieta', sia in filiale che tramite home banking e altri canali alternativi, sono esenti da spese o commissioni.

Sara' cura di UniCredit individuare nei prossimi giorni le associazioni onlus cui devolvere le somme raccolte''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia