lunedì 20 febbraio | 05:31
pubblicato il 13/ago/2013 13:31

Malpensa: Ocse, penalizzato da Linate e da lontananza Milano

Malpensa: Ocse, penalizzato da Linate e da lontananza Milano

(ASCA) - Roma, 13 ago - Quando si sceglie di costruire un nuovo aeroporto, la questione da porsi e' cosa fare delle attivita' degli scali gia' esistenti nel territorio. Lo scrive l'Ocse in un ''discussion paper'' dedicato alle strategie aeroportuali nell'era dei multi-hub, spiegando che ''aprire un nuovo aeroporto, lasciando in attivita' quello gia' esistente espone a un rischio di forte sottoutilizzo della nuova struttura, anche se il vecchio impianto e' vicino alla massima capacita'''.

''I vecchi aeroporti - aggiunge l'Ocse - si trovano inoltre in una posizione piu' conveniente con il centro citta' e sono saldamente integrati nell'economia regionale.

Quando le compagnie fanno le loro scelte, non possono poi decidere di passare alla nuova struttura''.

''Il caso di Milano Malpensa rispetto a Linate - conclude l'Ocse - illustra molto bene i rischi legati alla realizzazione di una struttura molto lontana dal centro cittadino, mentre il vecchio aeroporto rimane in attivita''.

sen/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia