sabato 10 dicembre | 16:40
pubblicato il 19/mar/2014 12:37

Made in Italy, Caselli: agroalimentare forte appeal, va difeso

Business agromafie è di 14 miliardi di euro l'anno

Made in Italy, Caselli: agroalimentare forte appeal, va difeso

Roma, (askanews) - Il Made in Italy ha "un fortissimo appeal", soprattutto sull'agroalimentare, che però "spesso è soggetto a rischi e presenze mafiose. Per questo occorre difendere i nostri prodotti, e non bisogna stare a guardare". Ad affermarlo è il procuratore Giancarlo Caselli, presidente del Comitato Scientifico della Fondazione "Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare" promossa dalla Coldiretti."Il Made in Italy - afferma Caselli - per quanto riguarda l'agroalimentare ha un fortissimo appeal, una credibilità alta nel mondo che però è soggetto a rischi, presenze mafiose, opacità in generale che devono essere studiati, conosciuti e adeguatamente fronteggiati". "Il business delle agromafie si calcola sia di 14 miliardi di euro l'anno. Un affare colossale, miele per le api mafiose, bisogna non stare a guardare".

Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina