mercoledì 18 gennaio | 19:47
pubblicato il 07/mag/2012 18:47

Luxottica/ Utile netto primo trimestre sale a 131 milioni, +14%

Fatturato a quota 1,788 miliardi, in crescita del 14,9%

Luxottica/ Utile netto primo trimestre sale a 131 milioni, +14%

Roma, 7 mag. (askanews) - Luxottica chiude il primo trimestre con un utile netto di 131 milioni di euro, in rialzo del 14% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Lo comunica la società dopo il consiglio di amministrazione che ha approvato i risultati trimestrali. In aumento anche il fatturato, a quota 1,788 miliardi, con una crescita del 14,9% rispetto ai primi tre mesi del 2011. I risultati del primo trimestre, sottolinea Luxottica, "hanno confermato le buone indicazioni dei primi due mesi dell'anno e il sostenuto trend di crescita di entrambe le divisioni di Luxottica in tutte le geografie in cui il gruppo opera. Grazie alle iniziative messe in atto nel corso del periodo, il primo trimestre del 2012 è stato quindi il miglior primo trimestre nella storia di Luxottica". "Il fatturato di entrambe le divisioni - spiega la società - è cresciuto a doppia cifra rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, che pure aveva rappresentato un trimestre caratterizzato da una forte crescita. Particolarmente sostenute le performance nei paesi emergenti, cresciuti di oltre il 36%, con punte di oltre il 40% in Brasile, India ed Estremo Oriente". "Ancora una volta molto positivo - afferma il gruppo guidato da Andrea Guerra - è stato l'andamento in una regione fondamentale per il gruppo come il Nord America: il fatturato in dollari nel primo trimestre del 2012 è cresciuto dell'8,5%, grazie soprattutto alla performance della divisione wholesale (+18,1%), che ha beneficiato dell'ottimo avvio del marchio Coach, e all'andamento di LensCrafters e Sunglass Hut, le cui vendite omogenee in particolare sono cresciute a doppia cifra (+10,3%)". "Decisamente significativi - conclude la società veneta - anche i risultati in Europa occidentale: nonostante la congiuntura economica, Luxottica è infatti cresciuta nel complesso del 6%, grazie all'indiscussa forza del portafoglio marchi, al dinamismo e alla capacità dell'intera organizzazione di affiancare i clienti creando rapporti di fiducia e di lungo periodo, nonchè alla validità delle proposte commerciali del gruppo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina