lunedì 23 gennaio | 06:05
pubblicato il 27/feb/2014 18:09

Luxottica: nel 2013 risultati record, utile netto a 617 mln (1 update)

(ASCA) - Roma, 27 feb 2014 - Risultati record nel 2013 per Luxottica che archivia l'esercizio con un risultato operativo in crescita del 7,3% a oltre un miliardo di euro. L'utile netto si attesta a 617 milioni con una progressione del 10,3% sul 2012 a frotne di ricavi a 7,32 miliardi (+3,2%).

''Chiudiamo ancora una volta un anno da record - commenta Andrea Guerra, ceo di Luxottica - abbiamo conseguito i migliori risultati nella storia del gruppo''. Questi risultati ''confermano la nostra capacita' di far leva sui motori di crescita del gruppo e di cogliere tutte le opportunita' offerte dalla nostra industria, che e' ancora giovane e con enormi potenzialita' di sviluppo''.

Il cda di Luxottica ha deliberato un dividendo di 0,65 euro per azione per un monte dividendi di 308 milioni, pari a un pay out di circa il 50% del risultato netto.

Guerra inoltre indica che ''il 2014 sara' la naturale evoluzione dell'anno appena concluso. Questi primi mesi sono positivi a parte qualche sfavorevole fenomeno meteorologico e pongono le basi per una crescita del fatturato e della redditivita' coerente con il trend degli anni passati.

Abbiamo chiara la nostra traiettoria di sviluppo e i suoi driver. Il nostro portfolio marchi e' sempre piu' forte, con Ray- Ban che conferma la leadership globale nella categoria e Oakley che consegue risultati eccellenti in Europa e nei mercati emergenti''.

''Prosegue il nostro trend di crescita nel segmento sole alto di gamma in Nord America per entrambe le Divisioni Wholesale e Retail. Sunglass Hut continua l'espansione globale nei nuovi canali, rafforzando il suo ruolo di capitano del segmento sole. Continuiamo ad investire nel vista, che ci garantisce una solida crescita nei mercati maturi e la progressiva penetrazione nei mercati emergenti.Riteniamo che i mercati maturi continueranno a contribuire positivamente al fatturato e alla redditivita' del Gruppo e ci aspettiamo una crescita ancora piu' forte nei mercati emergenti, in cui stiamo investendo costantemente.

Vogliamo essere ancora piu' domestici in Brasile, Cina, India, Messico e Turchia. Siamo soddisfatti del percorso intrapreso e, guardando avanti, siamo convinti di avere gettato le fondamenta del nostro successo di lungo periodo''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4