sabato 10 dicembre | 23:34
pubblicato il 26/ott/2015 15:50

Lungarotti, la cantina umbra che unisce tradizione e innovazione

Produce 2,4 milioni bottiglie l'anno, ospite di Waterstone a Expo

Lungarotti, la cantina umbra che unisce tradizione e innovazione

Milano, (askanews) - Grande rispetto per il proprio territorio e per la tradizione, e continua ricerca ed innovazione nel segno della sostenibilità. Questi i fattori alla base del successo dei vini umbri di Cantine Lungarotti, una delle 400 Pmi ospitate da Intesa Sanpaolo all'interno del Padiglione The Waterstone a Expo come simbolo del made in Italy di successo. Lungarotti produce una ventina di etichette fra bianchi, rossi, rosé, spumanti e dolci liquorosi, senza contare olio extra vergine di oliva, aceto balsamico e grappe. Fra i rossi da ricordare il Rubesco Riserva Vigna Monticchio, misto di uve Sangiovese e Canaiolo, considerato dai critici uno dei migliori vini rossi d'Italia.

Fondata negli anni Sessanta da Giorgio Lungarotti, l'azienda oggi è gestita dalle sorelle Chiara e Teresa, e produce nelle sue cantine di Torgiano e Montefalco, entrambe in provincia di Perugia nel cuore delle due zone DOCG dell'Umbria. Forte di 250 ettari di vigne, la produzione di Lungarotti è pari a circa 2,4 milioni di bottiglie l'anno, di cui il 36% destinate all'estero in particolare Germania, Svizzera e Danimarca, ma anche Stati Uniti, Australia, Sudafrica, Giappone e Cina. Francesco Zaganelli export manager di Lungarotti: "Io dire che l'obiettivo è quello di arrivare a un 50% di produzione esportata all'estero perché i mercati esteri in questo momento rappresentano l'obiettivo principale per noi e per buona parte delle aziende vitivinicole italiane".

Fondamentale per crescere all'estero è il sostegno delle banche. "L'apporto degli strumenti finanziari che gli istituti bancari possono offrire, e Intesa Sanpaolo nella fattispecie, sono fondamentali perché aiutano realtà come la nostra, quindi realtà familiari, a farsi strada nei mercati esteri, ma non solo perché il mercato domestico non va mai tralasciato" ha aggiunto.

Lungarotti è anche cultura, con i due musei del Vino e dell'Olio, e ospitalità, con l'agriturismo Poggio alle Vigne e Le Tre Vaselle, wine resort cinque stelle dotato di spa con vinoterapia e del ristorante gourmet Le Melograne.

Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina