sabato 10 dicembre | 18:08
pubblicato il 28/ott/2015 18:47

Luiss Business School tra top 150 formazione manageriale

Riceve l'Equis, European Quality Improvement System

Luiss Business School tra top 150 formazione manageriale

Roma, 28 ott. (askanews) - La Luiss Business School, il cui presidente è Luigi Abete, incluso il Dipartimento di Impresa e Management dell'Università, entra ufficialmente nell'élite della formazione manageriale internazionale e riceve il prestigioso accreditamento Equis (European Quality Improvement System) attualmente riconosciuto solo a 150 istituzioni sulle 15.000 censite nel mondo.

"Un risultato unico nel suo genere, ottenuto solo dall'1 per cento delle migliori Scuole di alta formazione manageriale nel mondo e che per la Luiss include, oltre alla Business School, anche il Dipartimento di Impresa e Management dell'Ateneo, a dimostrazione del valore del processo di internazionalizzazione fin qui intrapreso" ha commentato la presidente della Luiss Emma Marcegaglia.

"Per la prima volta, infatti, l'importante attestazione viene conferita non solo ai programmi di Master e all'executive education, ma all'intera offerta del Dipartimento di Impresa e Management dell'Ateneo, che include i corsi Triennali, i corsi Magistrali e il dottorato di ricerca in Management fino alla formazione per le aziende", sottolinea la Luiss.

"L'accreditamento Equis - ha dichiarato il Rettore Massimo Egidi - testimonia un livello della ricerca e dell'interazione con il mondo economico che ci qualifica come importante polo di attrazione nel contesto europeo. Si tratta un nuovo punto di partenza, che favorirà altri accordi con le migliori università del panorama internazionale. Questo esito è stato possibile grazie ad un autentico lavoro di squadra, testimoniato dall'entusiasmo che ho letto negli occhi di tutti alla notizia dell'acquisizione dell'accreditamento".

"Abbiamo lavorato su ogni aspetto, dal rinnovo dei programmi alle nuove metodologie didattiche, focalizzando gli sforzi su alcuni fattori chiave, quali ad esempio la business education, i servizi, l'employability dei programmi e l'attività di ricerca di un pool di accademici e pratictioners sempre più integrati tra loro" ha dichiarato Paolo Boccardelli, Dean della Luiss Business School (Luiss BS).

La certificazione Equis mette in luce, in particolare, tre aspetti del modello formativo targato Luiss Business School e Dipartimento di Impresa e Management: l'intenso rapporto con le aziende che, grazie a sinergie e collaborazioni in project working e seminari, favorisce un più efficace inserimento nel mercato del lavoro e garantisce l'arricchimento del contenuto formativo, anticipando le tendenze degli scenari globali; l'attenzione alle cosiddette "life skills", attraverso l'erogazione di laboratori formativi che permettono agli studenti di sviluppare, oltre alle conoscenze tecniche, competenze, abilità e capacità individuali, incluse quelle digitali, creative e analitiche; la dimensione ERS - Etica, Responsabilità e Sostenibilità che, nel nuovo modello formativo LUISS, occupa sempre più spazio, grazie alle partnership con imprese sociali, all'intensificarsi di attività extra didattiche ad alto valore pratico ed etico, come il volontariato oppure la gestione condivisa dell'orto nel campus universitario.

"Questo riconoscimento - ha concluso Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dalla Luiss - è la prova che il percorso intrapreso per offrire una formazione inclusiva, versatile e in linea con le esigenze delle aziende, è la strada giusta per rendere l'esperienza universitaria dei nostri studenti sempre più utile, densa e ricca di opportunità, e la certificazione Equis dà oggi ancora più spessore a questo nostro impegno".

Dopo la visita del Peer Review Team, l'Awarding Body di Equis ha ufficializzato l'accreditamento della Luiss Business School incluso il Dipartimento di impresa e management dell'Università, per i prossimi tre anni, fino al 2018.

red/Cip

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina