mercoledì 22 febbraio | 05:55
pubblicato il 17/feb/2014 16:16

Lucchini: Uilm, governo ci convochi appena possibile

(ASCA) - Roma, 17 feb 2014 - ''Quella della Lucchini e' una vertenza cha abbisogna al piu' presto di una convocazione in sede ministeriale da parte del governo nel pieno delle sue funzioni, perche' la stessa sta finendo in un vicolo cieco''.

Cosi', Mario Ghini, segretario nazionale della Uilm ha reagito alla comunicazione ufficiale del commissario straordinario della Lucchini SpA Piero Nardi sulla situazione riguardante il sito siderurgico di Piombino. ''La missiva in questione - ribadisce Ghini - ci ha lasciato fortemente preoccupati, perche' rappresenta un vero e proprio stato di incertezza che grava sul funzionamento in prospettiva dell'altoforno e sulla consistenza delle risorse della tesoreria aziendale''. Il dirigente sindacale e' esplicito: ''Nardi - spiega - afferma che le manifestazioni di interesse pervenute alla Procedura Lucchini non presuppongono il mantenimento in esercizio dell'altoforno di Piombino con la sola eccezione della manifestazione di interesse pervenuta dalla societa' tunisina SMC Group che esprime la volonta' di far proseguire l'attivita' di produzione di ghisa nell'altoforno di Piombino, ma con la conseguente necessita' di mantenere tale altoforno in esercizio solo fino alla prospettata vendita''. Ma c'e' di piu': ''Nella stessa lettera - continua Ghini - il Commissario straordinario dichiara di aver predisposto il pagamento delle materie prime necessarie per proseguire per circa un mese la produzione di ghisa nell'altoforno, ma per pagare questo approvvigionamento ora soffre di una vera e propria mancanza di supporto finanziario''. Per la Uilm la via d'uscita e' una sola: ''Il nuovo ministro dello Sviluppo economico - conclude Ghini - tra i suoi primi atti ufficiali metta in agenda la vertenza Lucchini e ci convochi al tavolo ministeriale. Qui, senza l'apporto dell'esecutivo, non se ne esce''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia