sabato 10 dicembre | 06:57
pubblicato il 02/nov/2013 12:00

L.Stabilità,Fassina:In 2014 giù imposte imprese-famiglie 1,7 mld

Viceministro replica ad allarme lanciato da Cgia Mestre

L.Stabilità,Fassina:In 2014 giù imposte imprese-famiglie 1,7 mld

Roma, 2 nov. (askanews) - "Il disegno di legge di stabilità in discussione al Senato determina per il 2014 per famiglie e imprese non finanziarie una riduzione di imposte di 1,661 miliardi di euro". Così il viceministro dell'Economia, Stefano Fassina, replica all'allarme lanciato oggi dalla Cgia di Mestre sull'aumento di 1,1 miliardi di euro di tasse a causa della legge di Stabilità. "L'aumento complessivo di imposte per il 2014, riportato con piena evidenza nelle tabelle allegate al disegno di legge di stabilità e oggi rilanciato da Cgia di Mestre, è dovuto a 2,634 miliardi di maggiori entrate dalle banche. Un aumento una tantum che si tradurrà negli anni successivi in una riduzione di imposte per le perdite su crediti inesigibili a famiglie e imprese. Una misura finalizzata a eliminare ostacoli all'accesso al credito bancario", ha spiegato in una nota.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina