domenica 04 dicembre | 09:45
pubblicato il 21/ott/2013 12:00

L.Stabilità, Fassina: Resto per combattere rigore Ue

Pronti a migliorarla. A sindacati: responsabilità (Repubblica)

L.Stabilità, Fassina: Resto per combattere rigore Ue

Roma, 21 ott. (askanews) - "Resto per combattere il rigore Ue". Così il viceministro dell'Economia, Stefano Fassina, dopo il chiarimento con il premier Enrico Letta e le sue dimissioni rientrate. Fassina assicura che la legge di stabilità si può migliorare: "so che ci sono dei vincoli, ma Letta mi ha garantito di poter proporre dei correttivi". "Bisogna sapere - ha detto Fassina a 'La Repubblica' - che un vero shock per la ripresa non è nella disponibilità del governo Letta né di qualsiasi altro governo nazionale. L'epicentro del conflitto è Bruxelles non Roma". E alla domanda se con ciò vuole invitare i sindacati a non scioperare, Fassina risponde: "Occorre essere consapevoli e responsabili. Tutti dobbiamo esserlo. Siamo disponibili a migliorare la manovra. Dopo di che il punto fondamentale riguarda la politica europea".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari