venerdì 20 gennaio | 11:41
pubblicato il 17/set/2014 19:02

L.Stabilita', al vaglio p.Chigi proposte ministeri su tagli spesa

Si delinea menu' interventi. In finanziaria non solo tagli (ASCA) - Roma, 17 set 2014 - Proseguono i lavori preparatori per la messa a punto della legge di Stabilita' che dovra' essere varata entro meta' ottobre. Nella riunione di oggi a palazzo Chigi fra il presidente del Consiglio Matteo Renzi, il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, il commissario Carlo Cottarelli, e il sottosegretario Graziano Delrio, a quanto si apprende, e' stata fatta una prima valutazione delle proposte dei diversi ministeri sui tagli alla spesa inviate a inizio settimana a palazzo Chigi. Nuovi incontri con Padoan si svolgeranno ormai la prossima settimana perche' domani il ministro volera' in Australia dove e' in programma nel weekend il G20 di Cairns.

Intanto, si va definendo il menu' della prossima legge di Stabilita'. Come ha gia' chiarito il titolare dell'Economia non tutte le risorse (i 20 miliardi sono una cifra che "galleggia nell'aria", ha detto Padoan) da recuperare arriveranno da tagli alla spesa, ma si punta anche alle minori spese per interessi sul debito per il calo dello spread (quantificate in 5 miliardi quest'anno che tuttavia non potranno essere utilizzate per coprire nuove spese) e a piu' efficienza sul lato delle entrate (ad esempio sul fronte della lotta all'evasione fiscale si stima di reperire almeno 3 miliardi). Quanto alle misure, al momento viene data per scontata dal governo la conferma permanente del bonus da 80 euro per i redditi fino a 26mila euro. Resta in dubbio l'estensione del beneficio alle famiglie numerose, nonche' un ulteriore intervento sull'Irap. Nella legge anche la proroga al 2015 del blocco dei contratti degli statali che dovrebbe portare un ulteriore risparmio per le casse pubbliche di 2,1 miliardi. Il primo banco di prova sara' la presentazione della Nota di aggiornamento al Def in programma per il primo ottobre, dove viene ormai dato per scontato un Pil negativo quest'anno, con un'inversione di tendenza a partire dal 2015.

Gab

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale