domenica 26 febbraio | 15:40
pubblicato il 27/ago/2014 14:52

Longobardi (Unimpresa): rischi per consumi spingono recessione

Cdm deve dare risposte importanti a imprenditori (ASCA) - Roma, 27 ago 2014 - "Il calo della fiducia dei consumatori per certi versi non ci sorprende perche' fotografa una situazione che le aziende italiane, soprattutto le micro e le piccole imprese, conoscono purtroppo da tempo. Per gli ultimi quattro mesi del 2014 intravediamo seri rischi per i consumi che, a loro volta, potrebbero spingere il 2014 verso un'altra recessione". Lo dichiara il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi, commentando i dato Istat, secondo cio' ad agosto l'indice di fiducia dei consumatori arretra a 101,9 da 104,4, registrando il terzo calo consecutivo. Secondo Longobardi "il governo, nel Consiglio dei ministri in programma venerdi', deve dare una risposta importante agli imprenditori italiani; ci aspettiamo che il decreto sblocca Italia rappresenti un input di fiducia significativo: non servono pannicelli caldi, ma misure concrete".

Red/Gab

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech