giovedì 23 febbraio | 22:05
pubblicato il 02/dic/2013 16:02

Logistica: Hines Italia SGR, primo closing fondo immobiliare di settore

(ASCA) - Roma, 2 dic - Hines Italia SGR informa di aver completato la prima fase di raccolta del fondo denominato Italian Logistics Fund (Ilof), destinato a ''investire in immobili di nuova concezione del settore della logistica secondo i principali standard internazionali in termini di efficienza e sostenibilita', con particolare attenzione al settore dell'e-commerce''. Italian Logistics Fund e' un fondo di lunga durata (15 anni), riservato a investitori istituzionali qualificati. Nel corso della prima fase di sottoscrizione (maggio - settembre 2013) Hines Italia SGR ha completato la prima raccolta di sottoscrizioni e ''punta a raggiungere un patrimonio di circa 150 milioni di euro a regime nell'arco dei prossimi 12-24 mesi, proseguendo nell'acquisto di asset nel settore della logistica integrata distribuite sul territorio italiano''.

Hines Italia SGR, che si occupa della gestione del fondo, ha scelto come partner il principale sviluppatore immobiliare italiano specializzato in logistica, il Gruppo Vailog. Il fondo Ilof, che possiede gia' un portafoglio pari a 60 milioni di euro, controlla due importanti centri logistici, il nuovo centro di logistica del gruppo Amazon - gia' conduttore di Hines Italia SGR in Palazzo Aporti (Milano) - sito in provincia di Piacenza, e il centro DC5 locato a Geodis (societa' del gruppo SNCF), un immobile situato nell'Interporto di Bologna. ''Negli ultimi 24 mesi - dichiara Manfredi Catella, presidente e amministratore delegato di Hines Italia SGR - abbiamo diversificato il business a livello di prodotti ampliando il nostro portafoglio in particolare nel settore retail e in quello della logistica. Proprio in quest'ultimo settore vediamo opportunita' da cogliere in Italia dove siamo pronti a investire in specifici progetti di eccellenza. Il settore della logistica ricopre una significativa importanza perche' offre rendimenti medi superiori al 7% e sta diventando sempre piu' in grado di costituire un elemento distintivo e di successo per le imprese che operano su scala internazionale''. ''Il mercato logistico italiano - prosegue Catella - ha registrato dal 2000 a oggi una crescita di assorbimento degli spazi del 25% ed e' stato caratterizzato da un'attivita' di consolidamento da parte degli operatori in Centri efficienti e sostenibili; un forte driver del settore e' rappresentato dall'e-commerce, mercato cresciuto del 20% nell'ultimo anno e che presumibilmente - come giu' successo in altri Paesi - crescera' ulteriormente nei prossimi anni.

In termini di nuovo prodotto, negli ultimi tre anni sono stati sviluppati oltre un milione di mq contro una media storica di circa 585 mila metri quadrati''.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech