venerdì 24 febbraio | 09:07
pubblicato il 01/lug/2016 13:34

Lo zucchero italiano ai francesi:Eridania venduta a Cristal Union

Gruppo Maccaferri: scelta non facile, legata a liberalizzazione Ue

Lo zucchero italiano ai francesi:Eridania venduta a Cristal Union

Roma, 1 lug. (askanews) - Un altro pezzo di made in Italy nell'agroalimentare passa sotto insegne francesi. Eridania Sadam ha raggiunto l'accordo per la cessione al Gruppo Cristal Union della partecipazione detenuta in Eridania Italia, Società leader nel settore zucchero italiano e fino ad oggi gestita pariteticamente con il Gruppo francese. Il closing è previsto per la fine di luglio.

In un comunicato il Gruppo Industriale Maccaferri, che controlla Eridania Sadam, ha sostenuto che si è trattato di una scelta non facile, ma giustificata dall'evoluzione della normativa UE che, con la piena liberalizzazione del mercato dello zucchero, consentirà un'espansione della produzione da parte delle imprese saccarifere operanti nell'Europa Continentale, a scapito dei Paesi, quale l'Italia, caratterizzati da condizioni meno competitive.

Nel comunicato, inoltre, Eridania Sadan sostiene che tale operazione - che non solo assicura ma rafforzerà anche la continuità del posizionamento di mercato di Eridania Italia, grazie alla garanzia di approvvigionamento data dall'appartenenza a uno dei primari produttori saccariferi comunitari - si inquadra nel processo di concentrazione in atto a livello europeo, in vista dell'abolizione delle quote di produzione nazionali a partire da ottobre 2017.

Il Gruppo Eridania Sadam resta comunque presente nel settore agroalimentare con le attività svolte da Naturalia Ingredients e, nel settore dei dolcificanti, con TIC, nell'ambito di un disegno volto a uscire dal settore commodity, concentrandosi sullo sviluppo di prodotti innovativi e a maggior valore aggiunto. In tale contesto si inquadrano anche i progetti in fase di sviluppo presso il sito industriale di San Quirico, indirizzati a produzioni innovative nel settore della chimica verde, con l'obiettivo di valorizzare filiere agricole no-food.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech