lunedì 20 febbraio | 01:11
pubblicato il 04/giu/2015 16:08

Lo chef Massimo Bottura: il grande cibo deve essere democratico

Il Refettorio Ambrosiano "è l'etica che si unisce all'estetica"

Lo chef Massimo Bottura: il grande cibo deve essere democratico

Milano, (askanews) - "La bellezza deve essere democratica, il grande cibo, le nostre idee, la conoscenza devono essere al servizio di tutti". Massimo Bottura, chef tre stelle dell'Osteria la Francescana di Modena, parla dello spirito del progetto che ha voluto insieme al regista Davide Rampello: il Refettorio Ambrosiano, una mensa per 96 persone bisognose scelte dalla Caritas ambrosiana dove l'arte, il design si coniugano alla solidarietà verso gli ultimi, dove l'alta cucina nasce dal recupero del cibo scartato all'Expo. "Si parte da lì - dice - dall'etica unita all'estetica perchè l'estetica da sola non porta da nessuna parte. Ma quando c'è l'etica diventa una base talmente solida che rimane e se la innaffi ogni giorno piano piano cresce e diventa un albero".

Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia