venerdì 09 dicembre | 09:33
pubblicato il 04/giu/2015 16:08

Lo chef Massimo Bottura: il grande cibo deve essere democratico

Il Refettorio Ambrosiano "è l'etica che si unisce all'estetica"

Lo chef Massimo Bottura: il grande cibo deve essere democratico

Milano, (askanews) - "La bellezza deve essere democratica, il grande cibo, le nostre idee, la conoscenza devono essere al servizio di tutti". Massimo Bottura, chef tre stelle dell'Osteria la Francescana di Modena, parla dello spirito del progetto che ha voluto insieme al regista Davide Rampello: il Refettorio Ambrosiano, una mensa per 96 persone bisognose scelte dalla Caritas ambrosiana dove l'arte, il design si coniugano alla solidarietà verso gli ultimi, dove l'alta cucina nasce dal recupero del cibo scartato all'Expo. "Si parte da lì - dice - dall'etica unita all'estetica perchè l'estetica da sola non porta da nessuna parte. Ma quando c'è l'etica diventa una base talmente solida che rimane e se la innaffi ogni giorno piano piano cresce e diventa un albero".

Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina