sabato 03 dicembre | 00:04
pubblicato il 14/gen/2011 12:40

Lo Bello respinge le accuse di Wikileaks sul potere della mafia

Pres. Confindustria Sicilia: Console Usa ha segnalato un pericolo

Lo Bello respinge le accuse di Wikileaks sul potere della mafia

Il presidente di Confindustria Sicilia, Ivan Lo Bello respinge le accuse di debolezza dei politici italiani nella lotta alla mafia, avanzate dal console generale americano a Napoli J. Patrick Truhn e contenute in cinque cablogrammi diffusi da Wikileaks.Da quando è stato siglato il protocollo di legalità fra Confindustria Sicilia e forze dell'ordine sono stati fatti passi avanti: 30 imprenditori sono stati espulsi per collusione con Cosa Nostra.

Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari