domenica 26 febbraio | 00:23
pubblicato il 08/ott/2013 12:00

Legge stabilita': Uil, non abbiamo cifre ne' qualcosa di concreto

(ASCA) - Roma, 8 ott - ''Non abbiamo cifre, il governo sta facendo conti e trattative, deve uscire qualcosa di concreto in busta paga e non una tantum, no alle piccole fiammate''.

Cosi' il segretario confederale della Uil, Guglielmo Loy, commenta ai microfoni di 'Prima di tutto' su Rai Radio 1, l'esito dell'incontro tra governo e sindacati sui contenuti della Legge di stabilita'. ''Un'ipotesi accettabile sarebbe per esempio 100 euro in piu' in busta paga, che significherebbe alzare la soglia delle detrazioni per il lavoro dipendente dagli attuali 8000 euro a 8500, sarebbe gia' un buon risultato per lavoratori e pensionati - aggiunge il sindacalista -. L'importante e' dare continuita' all'intervento. Se non avremo risposte ci sara' una reazione da parte dei sindacati e su questo punto,come su altri, siamo uniti''. com-drc/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech