lunedì 27 febbraio | 11:43
pubblicato il 21/ott/2013 11:56

Legge stabilita': Squinzi, basta porcate in Parlamento

Legge stabilita': Squinzi, basta porcate in Parlamento

(ASCA) - Milano, 21 ott - Nella fase di conversione in legge del Ddl Stabilita' bisogna scongiurare il rischio di ''porcherie'' e di ''porcate del passato''. Ad augurarselo e' il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenuto a Milano all'assemblea generale di Anima.

Squinzi ha espresso il proprio ''forte timore che nella fase del passaggio della conversione in legge del Ddl Stabilita' saltino fuori le porcherie e le porcate del passato. Mi auguro con forza che questo non succeda'', ha detto Squinzi che ha subito aggiunto: ''Stiamo mandando con forza questo nostro messaggio al governo''.

fcz/rob/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech