sabato 03 dicembre | 19:37
pubblicato il 02/set/2013 17:37

Legge stabilita': sindacati e Confindustria stilano le priorita' per uscire dalla crisi

Legge stabilita': sindacati e Confindustria stilano le priorita' per uscire dalla crisi

(ASCA) - Roma, 2 set - Cgil, Cisl, Uil e Confindustria hanno sottoscritto un documento sulle priorita' per il Paese e la sua crescita e del quale dovra' tenere conto il governo nella stesura della prossima Legge di stabilita'. Il testo e' stato siglato poco prima che i leader delle parti sociali firmatarie partecipassero a Genova a un dibattito sul palco della Festa del Pd. E' necessario ''uno sforzo comune per uscire dalla crisi'', ha affermato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. ''La crisi c'e', ma le risposte no'', ha invece commentato il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, in diretta da Genova alla festa del Pd. Il sindacalista di Corso d'Italia spiega l'importanza del documento unitario con Confindustria, Cisl e Uil: ''Nella legge di Stabilita' non vediamo la parola giovani o lavoro o sviluppo. Per questo e' necessario cambiare passo. Non dobbiamo piu' essere prigionieri del dibattito, ma avere una strategia per il Paese''. int/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari