sabato 25 febbraio | 20:20
pubblicato il 18/set/2013 16:02

Legge stabilita': sindacati chiedono a Governo di avviare confronto

(ASCA) - Roma, 18 set - I sindacati cheidono al Governo di avviare un cofnronto sui contenuti della Legge di stabilita'.

''In questi mesi - si legge in una nota unitaria - l'esecutivo ha piu' volte dichiarato la propria intenzione di uscire dalla crisi economica annunciando in piu' occasioni provvedimenti diversi, qualche volta in contraddizione tra loro. Cgil, Cisl e Uil credono sia il momento di affrontare con decisione i temi della creazione di lavoro, della ripresa economica e della crescita. Per questo chiedono al governo di avviare immediatamente un confronto sui contenuti della prossima legge di stabilita'''. ''Cgil, Cisl e Uil - proseguono i sindacati - ribadiscono la necessita' che la discussione si incentri sui temi individuati nel documento sottoscritto dalle parti sociali e che sia indispensabile puntare sul lavoro per costruire le condizioni di una ripresa dell'economia. Ritengono inoltre necessario che fin dalle fasi preparatorie della legge di stabilita' si imposti una discussione su una nuova e piu' efficace articolazione delle politiche fiscali in un'ottica di redistribuzione del reddito. Infine, le tre confederazioni chiedono al governo di avviare una discussione di merito su esodati e pensioni''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech