domenica 26 febbraio | 18:16
pubblicato il 16/nov/2013 11:56

Legge stabilita': Sangalli, senza modifiche niente ripresa in 2014

(ASCA) - Venezia, 16 nov - ''Se la Legge di stabilita' non verra' modificata in Parlamento in modo sostanziale, la pressione fiscale restera' inchiodata, almeno fino al 2016, al 44%''. Cosi' Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio a Venezia. ''C'e' una cosa che ci preoccupa ancora di piu': il nostro Uffici Studi, sulla base di documenti governativi, ci dice che dal 2012 al 2017 lo Stato sotrarra' dalle tasche delle famiglie, sotto forma di tributi e contributi sociali, 81 miliardi di euro e spendera' 50 miliardi in piu' - ha aggiunto Sangalli -. Quindi, non solo non c'e' stata quella poderosa operazione di sottrazione: meno spesa pubblica, meno tasse che noi con forza abbiamo chiesto, ma si continua attraverso la leva fiscale a far quadrare i conti dello Stato''. ''Se le cose stanno cosi', cioe' se non ci saranno queste modifiche sostanziali alla legge di stabilita' in Parlamento, il 2014 - secondo Sangalli - non sara' l'anno della ripresa e della crescita. Con un rischio che noi avvertiamo e ci preoccupa fortemente, e cioe' che la crisi economica si trasformi in crisi sociali''.

fdm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech