lunedì 23 gennaio | 14:08
pubblicato il 15/nov/2013 12:00

Legge stabilita': Rehn, Italia non ha requisiti clausola investimenti

(ASCA) - Bruxelles, 15 nov - ''Per usufruire della clausola per gli investimenti ci sono delle regole, che il governo italiano e il ministro Saccomanni conoscono''. La clausola ''puo' essere attivata nel caso in cui siano rispetti gli obiettivi di deficit e debito, e l'Italia ha rispettato gli impegni di deficit ma non quelli di debito''. Cosi' il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn, nella conferenza stampa di presentazione delle opinioni sui progetti di legge di stabilita' 2014 dei paesi dell'Eurozona. Rehn chiede quindi al nostro paese ''una riduzione del debito pubblico nel 2014 e uno sforzo fiscale dello 0,5% del Pil''.

bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4