lunedì 20 febbraio | 10:15
pubblicato il 13/nov/2013 19:19

Legge stabilita': prosegue mobilitazione sindacati. Modificare testo

(ASCA) - Roma, 13 nov - Prosegue e s'intensifica la mobilitazione unitaria, promossa da Cgil, Cisl e Uil, per cambiare la Legge di stabilita'. In tutte le province d'Italia, si legge in una nota, si stanno svolgendo le manifestazioni e lo sciopero nazionale di quattro ore dei lavoratori di tutti i settori, articolato a livello territoriale, proclamato dai sindacati confederali lo scorso 21 ottobre contro la ex legge Finanziaria. Dopo gli scioperi di lunedi' in Calabria e di ieri in Basilicata, oggi ad incrociare le braccia sono stati i lavoratori di Lazio e Toscana. Domani lo sciopero interessera' l'Emilia Romagna, la Liguria e il Veneto; venerdi' tutte le altre provincie e regioni del Paese.

I sindacati chiedono ''misure per diminuire le tasse sui lavoratori e sui pensionati, risorse per rivalutare le pensioni, insieme all'adozione di iniziative per affrontare i nodi irrisolti nella Pa e dare efficienza alla spesa pubblica. Il tutto attraverso un dettagliato ventaglio di proposte che mirano, tra le altre cose, al taglio degli sprechi e dei costi della politica. Proposte quindi per cambiare radicalmente la legge di Stabilita' e dare cosi' quelle risposte necessarie per far ripartire il Paese''.

com-drc/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia