martedì 24 gennaio | 16:38
pubblicato il 16/ott/2013 15:44

Legge stabilita': Mattioli (Ui Torino), serviva shock e non riformucole

(ASCA) - Torino, 16 ott - ''Non sono per niente soddisfatta perche' a fronte di un paese che aveva bisogno di misure non solo forti ma shock sul modello di quanto fatto a suo tempo la Thatcher, noi facciamo riformucole, come direbbe Sciascia''. E' il commento di Licia Mattioli, presidente dell'Unione industriale di Torino, sulla legge di stabilita' varata dal governo. ''Il paese ha poche risorse e non possiamo disperderle - ha aggiunto Mattioli a margine della consegna dei premi Optime, per i migliori laureati, all'Unione industriale di Torino -, spero si rendano conto dello stato in cui versa il paese. L'obiettivo era tranquillizzare l'Europa, d'accordo.

Ma non possiamo far morire il Paese''. A quanto trapela da ambienti confindustriali, il direttivo di Viale dell'Astronomia della prossima settimana, che inevitabilmente si concentrera' sul provvedimento del governo, potrebbe elaborare un'iniziativa di pressione ''forte'' nei confronti dell'esecutivo.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4