sabato 25 febbraio | 10:41
pubblicato il 16/ott/2013 15:44

Legge stabilita': Mattioli (Ui Torino), serviva shock e non riformucole

(ASCA) - Torino, 16 ott - ''Non sono per niente soddisfatta perche' a fronte di un paese che aveva bisogno di misure non solo forti ma shock sul modello di quanto fatto a suo tempo la Thatcher, noi facciamo riformucole, come direbbe Sciascia''. E' il commento di Licia Mattioli, presidente dell'Unione industriale di Torino, sulla legge di stabilita' varata dal governo. ''Il paese ha poche risorse e non possiamo disperderle - ha aggiunto Mattioli a margine della consegna dei premi Optime, per i migliori laureati, all'Unione industriale di Torino -, spero si rendano conto dello stato in cui versa il paese. L'obiettivo era tranquillizzare l'Europa, d'accordo.

Ma non possiamo far morire il Paese''. A quanto trapela da ambienti confindustriali, il direttivo di Viale dell'Astronomia della prossima settimana, che inevitabilmente si concentrera' sul provvedimento del governo, potrebbe elaborare un'iniziativa di pressione ''forte'' nei confronti dell'esecutivo.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech