lunedì 23 gennaio | 06:03
pubblicato il 25/nov/2013 19:46

Legge stabilita': intesa tassazione immobili, esente prima casa (1 Upd)

(ASCA) - Roma, 25 nov - Trovata l'intesa sulla tassazione degli immobili. I relatori della legge di stabilita' stanno per depositare un emendamento che potenzia il sistema di detrazioni ed esenta la prima casa dalla componente patrimoniale.

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giovanni Legnini, ha spiegato che l'intesa raggiunta consiste in ''una ristrutturazione della fiscalita' immobiliare locale''. Tre le componenti: ''Quella patrimoniale (dalla quale sara' esentata la prima casa), l'imposta sui servizi e l'imposta sui rifiuti''. Per la parte patrimoniale sara' prevista un'aliquota massima per seconde case, beni strumentali delle imprese e immobili di lusso del 10,6 per mille, che includera' l'1% dell'imposta sui servizi. Relatori e governo hanno assicurato che i cittadini pagheranno meno di quanto pagavano nel 2012. Il fondo per le detrazioni sulla prima casa aumentera' da 1 miliardo a 1 miliardo e 500 milioni e le detrazioni saranno analoghe al 2012: 200 euro per il primo figlio e 50 euro per gli altri figli. Saranno comunque i Comuni ad avere autonomia sulle detrazioni. sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4