martedì 28 febbraio | 15:47
pubblicato il 03/ott/2013 10:47

Legge stabilita': Giovannini, va in giusta direzione. Stimolare crescita

(ASCA) - Roma, 3 ott - ''Ci aspettiamo nel quarto trimestre del 2013, l'inversione di tendenza: speriamo di interrompere, di fermare la recessione. La legge di stabilita' va esattamente in questa direzione: stimolare la crescita, attraverso riduzione del costo del lavoro, aumenti in busta paga per i lavoratori, ma anche incentivi agli investimenti per le imprese: insomma, una operazione di rilancio, che finalmente dopo tanti anni di austerita', e' possibile''.

Lo afferma ai microfoni di 'Prima di tutto' su Rai Radio1 il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, spiegando gli obiettivi ''urgenti per il prossimo futuro: la preparazione della legge finanziaria, la distribuzione dei 550 milioni per la cassa integrazione, il varo, spero definitivo, dell'Isee, il nuovo indicatore per distribuire i fondi per la poverta' e non solo, per tutto il Paese, e la preparazione della legge di stabilita', con il taglio del cuneo fiscale''.

drc/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Inflazione
L'inflazione accelera, a febbraio all'1,5% ai massimi da 4 anni
Taxi
Taxi, Cgia Mestre: in Italia i costi di gestione più alti dell'Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech