domenica 19 febbraio | 20:15
pubblicato il 06/nov/2013 12:42

Legge stabilita': Fim-Cisl, da Governo serve coerenza su priorita'

(ASCA) - Roma, 6 nov - ''Ci aspettiamo che il Governo riveda la legge di stabilita' aprendo un tavolo sindacale con le Confederazioni, perche' se la crisi e' straordinaria, il Governo deve fare cose straordinarie, non si puo' affrontare questa situazione con azioni di minuto mantenimento che non appaiono coerenti alla gravita' della situazione''. Lo afferma il segretario generale della Fim-Cisl, Giuseppe Farina, nel suo intervento al Consiglio generale della confederazione di Abruzzo e Molise. ''C'e' una caduta verticale di investimenti e dei consumi e i dati sull'occupazione hanno superato il livello di guardia - sottolinea -, da tempo abbiamo chiesto al Governo interventi forti di riduzioni della tassazione sia sulle imprese, che sulle retribuzioni dei lavoratori, ma la manovra messa in pista da Governo e' totalmente inadeguata''.

com-drc/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia