lunedì 23 gennaio | 19:58
pubblicato il 06/nov/2013 12:42

Legge stabilita': Fim-Cisl, da Governo serve coerenza su priorita'

(ASCA) - Roma, 6 nov - ''Ci aspettiamo che il Governo riveda la legge di stabilita' aprendo un tavolo sindacale con le Confederazioni, perche' se la crisi e' straordinaria, il Governo deve fare cose straordinarie, non si puo' affrontare questa situazione con azioni di minuto mantenimento che non appaiono coerenti alla gravita' della situazione''. Lo afferma il segretario generale della Fim-Cisl, Giuseppe Farina, nel suo intervento al Consiglio generale della confederazione di Abruzzo e Molise. ''C'e' una caduta verticale di investimenti e dei consumi e i dati sull'occupazione hanno superato il livello di guardia - sottolinea -, da tempo abbiamo chiesto al Governo interventi forti di riduzioni della tassazione sia sulle imprese, che sulle retribuzioni dei lavoratori, ma la manovra messa in pista da Governo e' totalmente inadeguata''.

com-drc/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Lavoro
Confindustria: dal 2014 occupazione cresce ma si ferma a metà 2016
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4