lunedì 27 febbraio | 04:20
pubblicato il 18/ott/2013 16:16

Legge stabilita': Federconsumatori, Governo regala risorse a banche

(ASCA) - Roma, 18 ott - ''Nella Legge di stabilita' e' contenuto un nuovo ridimensionamento del tetto del 5xmille.

Un vero e proprio scippo ai danni delle associazioni no-profit che operano attivamente per l'assistenza e la tutela dei cittadini''.

Lo affermano in una nota congiunta Federconsumatori e Adusbef, spiegando che ''tale misura appare ancora piu' scandalosa e sconcertante se si pensa che, nello stesso provvedimento, si e' deciso di evitare un aggravio della tassazione sulle rendite finanziarie e di 'regalare' importanti risorse alle banche (1 miliardo di profitti in piu' in 2 anni). Ancora una volta vediamo, da parte delle Istituzioni, una volonta' precisa di indebolire l'importante ruolo svolto dalle organizzazioni no-profit e dalle organizzazioni impegnate nel sociale''. ''In un momento di difficolta' come quello che stiamo vivendo - spiegano le associazioni dei consumatori - l'azione delle associazioni no-profit e' vitale: lo dimostra il moltiplicarsi degli impegni e delle iniziative a tutela dei cittadini, che negli ultimi hanno stanno subendo in maniera sempre piu' forte gli effetti negativi della crisi''. com-drc/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech