martedì 17 gennaio | 12:03
pubblicato il 26/nov/2013 19:30

Legge stabilita': Federambiente, Iuc cambia solo nome. Stessa sostanza

(ASCA) - Roma, 26 nov - ''Cambia di nuovo il nome ma la sostanza resta la stessa, o addirittura peggiora. Dopo la Tarsu, la Tia, la Tares e la Trise ora e' la volta della Iuc, nome onomatopeico e fumettistico per la nuova Imposta unica comunale che, recependo il peggio delle due ultime precedenti (la prima delle quali si e' dimostrata da subito inapplicabile, mentre la seconda, per la verita', nemmeno e' arrivata a vedere la luce), dovrebbe incorporare, sempre che riesca a sopravvivere all'iter parlamentare, sia la tassa che sostituira' l'Imu sia quella sui rifiuti''. Lo afferma Federambiente in una nota, evidenziando come ''si ripropone insomma, dopo il naufragio della Tares e mesi di dibattiti, assicurazioni, emendamenti e sub-emendamenti, in forma peggiorata ai danni sia dei cittadini sia degli enti locali, la tassa-minestrone che mescola illogicamente la copertura dei costi del servizio di gestione del ciclo dei rifiuti con i servizi comunali indivisibili e con la tassazione del patrimonio immobiliare''.

''Una scelta - afferma il presidente di Federambiente, Daniele Fortini - che, ostinandosi a negare autonomia di finanziamento al settore della gestione dei rifiuti, ne limita le potenzialita' di costruzione di un sistema industriale efficiente, economico e competitivo, intrecciando i destinatari delle diverse tasse e creando ulteriore confusione''.

Federambiente, ''che peraltro sollecita da quasi due anni governo e Parlamento a risolvere la questione della restituzione di oltre un miliardo di euro di Iva come sancito da un'ormai storica sentenza della Corte di Cassazione, chiede che si tenga conto delle obiezioni e delle proposte ripetutamente espresse dagli operatori del settore da un anno a questa parte e, a parole, piu' volte fatte proprie dall'esecutivo''. com-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ricerca, tartaruga gigante ultimo pasto di squalo del Mesozoico
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate