domenica 19 febbraio | 22:37
pubblicato il 22/nov/2013 18:25

Legge stabilita': Confcommercio, penalizzate imprese terziario

(ASCA) - Roma, 22 nov - ''Occorre evitare l'approvazione definitiva dell'emendamento alla legge di stabilita' che, con il via libera dato in commissione bilancio del Senato, sottrarra' risorse alle Camere di Commercio e dal Fondo di garanzia delle Pmi per farle confluire in un fondo nazionale costituito per favorire la patrimonializzazione dei soli confidi vigilati dalla Banca d'Italia''. Cosi' Confcommercio esprime la sua ''ferma e netta contrarieta' all'inserimento in via definitiva di questa modifica nella legge di stabilita'''.

Confcommercio ritiene che questo emendamento ''riduca le risorse che le Cciaa destinano alla promozione dello sviluppo delle economie locali e che possa penalizzare i Confidi del proprio sistema d'impresa a vantaggio di altri comparti economici, soprattutto industriali''. In questo modo ''si determinerebbe l'abbattimento di ogni possibilita' di intervento significativo sia da parte delle Cciaa sia del Fondo centrale di garanzia a favore delle imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti che sono tra le piu' colpite dalla crisi''.

com-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia