venerdì 09 dicembre | 16:19
pubblicato il 15/nov/2013 11:29

Legge stabilita': Commissione Ue, progressi insufficienti sul debito

(ASCA) - Bruxelles, 15 nov - Gli impegni sui versanti di riduzione di deficit e debito, consolidamento fiscale e riforme strutturali non bastano: ''Nel 2014 l'Italia non compira' progressi sufficienti per il rispetto dei criteri di debito per via di aggiustamenti strutturali insufficienti'', peraltro ''rilevati dalla Commissione europea nelle previsioni economiche autunnali''. E' il giudizio che Bruxelles da' al nostro paese in occasione dell'analisi della bozza di Legge di stabilita'. Le previsioni economiche della Commissione prevedono per l'Italia un debito pari al 133% del Pil a fine anno e al 134% per il 2014.

bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Borsa
La Borsa di Milano brinda alla proroga del Qe Bce, Ftse-Mib +1,64%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Morto a 95 anni John Glenn, il primo austronauta Usa in orbita
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina