lunedì 27 febbraio | 12:47
pubblicato il 24/ott/2013 19:00

Legge stabilita': Centrella, ci aspettiamo correzioni in Parlamento

(ASCA) - Roma, 24 ott - ''L'Ugl si aspetta dal Parlamento un contributo serio al miglioramento della Legge di Stabilita' che nella sostanza chiede di piu' a chi ha di meno''. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, spiegando come ''proprio per questo abbiamo rivolto a tutti i Capigruppo di Camera e Senato una richiesta di incontro per spiegare cio' che non va e deve essere cambiato nel ddl''.

''Mettendo insieme tutti i tasselli del mosaico - sottolinea il sindacalista - tra Trise, blocco dei contratti, degli straordinari e rateizzazione del Tfr per il pubblico impiego, 'l'offensivo' taglio del cuneo fiscale, l'assenza totale del Sud, l'ulteriore schiaffo ai pensionati, le scarse risorse destinate alla cassa integrazione dovrebbe essere evidente a chiunque che il ceto medio-basso continua ad essere colpito, a perdere risorse e a fare troppi sacrifici''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech