domenica 22 gennaio | 01:25
pubblicato il 16/nov/2013 11:59

Legge stabilita': Bonanni, Ue fa il gioco delle parti

Legge stabilita': Bonanni, Ue fa il gioco delle parti

(ASCA) - Venezia, 16 nov - ''Non capisco perche' l'Europa non indica la strada del taglio della spesa pubblica ingiustificata e si limita a dire che la Legge di stabilita' non basta per coprire il debito. Non vorrei che fosse il gioco delle parti. Invece la questione vera e' ridurre le tasse a lavoratori e pensionati per far crescere i consumi e rafforzare l'economia, appunto attraverso il taglio vigoroso della spesa deviata, improduttiva''. Cosi' Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, arrivando al Forum dei Giovani Imprenditori di Confindustria, a Venezia. ''Ci sara' una ragione perche' siamo l'unico paese Ocse ancora in recessione: vuol dire che abbiamo delle zavorre pesanti di cui liberarci'', ha detto Bonanni. Secondo il leader cislino, ''il vero nodo politico non si risolve con i commissari che vanno bene solo se hanno un mandato politico vero''.

fdm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4