domenica 04 dicembre | 17:29
pubblicato il 26/nov/2013 11:11

Legge stabilita': Angeletti, non ci arrendiamo. Andiamo oltre sciopero

(ASCA) - Roma, 26 nov - ''Siamo intenzionati a non arrenderci. E' necessario proporre iniziative di mobilitazione per rompere l'equilibrio politico che si sta cristallizzando intorno a questa Legge di stabilita'''. Lo afferma il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, durante la riunione degli esecutivi unitari di Cgil, Cisl e Uil per valutare nuove forme di mobilitazione contro la ex legge finanziaria.

Il leader sindacale della Uil spiega che ''la nostra intenzione e' parlare a milioni di persone contemporaneamente. Lo sciopero e' uno strumento efficace, ma limitato. Per questo abbiamo pensato di fare cose diverse dal tradizionale''.

Secondo Angeletti, ''questo disegno di legge e' un'operazione tesa a rendere stabile il quadro politico, ma non ha niente a che fare con i veri problemi del Paese''.

drc/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari