lunedì 05 dicembre | 05:42
pubblicato il 11/mar/2014 14:43

Le famiglie stringono la cinghia, i consumi calano del 7%

Nell'ultimo anno calo pesa soprattutto su spesa alimentare

Le famiglie stringono la cinghia, i consumi calano del 7%

Roma (askanews) - Meno pesce, meno latte e meno olio extravergine nei carrelli della spesa, che è crollata del7% dall'inizio della crisi eil "drammatico tracollo" ha toccato tutti i principali beni.I consumi finali delle famiglie nel 2013 sono scesi con un ulteriore calo del 2,6 per cento rispetto all annoprecedente, come sottolinea la Coldiretti che ha elaborato una suaanalisi sulla base dei conti trimestrali dell Istat ,"dai quali si evidenzia che a pesare nell ultimo anno è statosoprattutto il calo della spesa alimentare che rappresenta laseconda voce nel budget familiari"."Gli italiani nei primi anni della crisi - sottolinea laColdiretti - hanno rinunciato soprattutto ad acquistare beni nonessenziali, dall abbigliamento alle automobili, ma una voltatoccato il fondo hanno iniziato a tagliare anche sul cibo con uncrollo record del 3,1 per cento della spesa alimentare nel 2013rispetto allo scorso anno che significa un calo dell 8 per centodall inizio della crisi nel 2008".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari