mercoledì 18 gennaio | 15:21
pubblicato il 11/giu/2011 13:57

Lavoro/Camusso:Non è vero dipendenti pubblici sono avvantaggiati

Ad essere cresciute sono soprattutto disparità a favore dirigenti

Lavoro/Camusso:Non è vero dipendenti pubblici sono avvantaggiati

Firenze, 11 giu. (askanews) - I dati della Banca d'Italia, secondo cui gli stipendi nel settore pubblico sono aumentati sensibilmente rispetto a quelli del settore privato, "non corrispondono al vero". E' quanto ha tenuto a precisare lSusanna Camusso, segretario generale della Cig. "Basta chiedere ad un infermiere o a un insegnante e verifichiamo che retribuzioni hanno, non è affatto così". Rispondendo ai giornalisti, a margine di una tavola rotonda a Firenze, Camusso aggiunge che, semmai, "sono forse cresciute le disparità nelle retribuzioni, come è accaduto nel privato. Alcune posizioni dirigenziali assicurano fino a 1500 volte il guadagno dei dipendenti". Pertanto, conclude il segretario della Cgil, "non sono le retribuzioni che sono aumentate, ma le disparità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa