martedì 21 febbraio | 07:08
pubblicato il 11/giu/2011 13:57

Lavoro/Camusso:Non è vero dipendenti pubblici sono avvantaggiati

Ad essere cresciute sono soprattutto disparità a favore dirigenti

Lavoro/Camusso:Non è vero dipendenti pubblici sono avvantaggiati

Firenze, 11 giu. (askanews) - I dati della Banca d'Italia, secondo cui gli stipendi nel settore pubblico sono aumentati sensibilmente rispetto a quelli del settore privato, "non corrispondono al vero". E' quanto ha tenuto a precisare lSusanna Camusso, segretario generale della Cig. "Basta chiedere ad un infermiere o a un insegnante e verifichiamo che retribuzioni hanno, non è affatto così". Rispondendo ai giornalisti, a margine di una tavola rotonda a Firenze, Camusso aggiunge che, semmai, "sono forse cresciute le disparità nelle retribuzioni, come è accaduto nel privato. Alcune posizioni dirigenziali assicurano fino a 1500 volte il guadagno dei dipendenti". Pertanto, conclude il segretario della Cgil, "non sono le retribuzioni che sono aumentate, ma le disparità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia