lunedì 20 febbraio | 05:33
pubblicato il 30/set/2014 15:40

Lavoro, Uilca: sciopero generale se tolgono diritti a chi li ha

Masi: togliere art. 18 non apra fase di totale deregolamentazione (ASCA) - Bergamo, 30 set 2014 - "Se il governo toglie i diritti a chi i diritti ce li ha gia' la risposta puo' essere solo una: lo sciopero generale". Lo ha dichiarato il segretario generale della Uilca, Massimo Masi, aprendo il quinto congresso nazionale dell'associazione. "Qui non si tratta di difendere la casta ma di difendere milioni di lavoratori che si sono guadagnati i propri diritti dopo anni di sacrifici". "Noi non vogliamo sottrarci al nostro compito di forza sociale e siamo pronti ad aprire una discussione, dove pero' dobbiamo essere riconosciuti come una parte con cui interloquire e discutere, per trovare le soluzioni che consentano di favorire maggiore occupazione per i giovani senza lasciare i lavoratori soli nei confronti di controparti e datori di lavoro ansiosi di beneficiare della liberta' di disporre dei propri dipendenti - ha spiegato Masi - Togliere l'articolo 18 non puo' e non deve aprire una fase di assoluta deregolamentazione, in cui i lavoratori sono del tutto soli e indifesi".

Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia