sabato 03 dicembre | 06:05
pubblicato il 07/giu/2014 13:34

Lavoro: Squinzi,tempo indeterminato flessibile e conveniente per imprese

Lavoro: Squinzi,tempo indeterminato flessibile e conveniente per imprese

(ASCA) - Santa Margherita Ligure (Ge), 7 giu 2014 - Un contratto a tempo indeterminato conveniente per le imprese perche' dotato della giusta flessibilita'. Secondo il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, deve essere questo il principale orizzonte del governo.

''L'obiettivo - ha detto il numero uno degli industriali intervenendo al Forum di Santa Margherita Ligure - e' avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato che diventi la priorita' per le imprese. Noi imprenditori non ci divertiamo a buttare fuori collaboratori''. Percio', e' il suo appello, ''dobbiamo essere capaci di creare le condizioni per cui il contratto di lavoro a tempo determinato diventi conveniente per le imprese e fare in modo che le aziende non cerchino altermative''. Lo strumento per farlo, ha detto ancora Squinzi, e' appunto ''un contratto di lavoro a tempo indeterminato con all'interno la giusta flessibilita'''. fcz/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari