lunedì 05 dicembre | 05:26
pubblicato il 14/mar/2014 11:11

Lavoro: Poletti, ora imprenditori possono assumere senza paura

Lavoro: Poletti, ora imprenditori possono assumere senza paura

(ASCA) - Roma, 14 mar 2014 - ''Bisogna fare una valutazione approfondita, senza innamorarsi della formula ''contratto unico'', ma badando alla sostanza''. Giuliano Poletti, neo ministro del Lavoro, in un'intervista ad 'Avvenire', mette le cose in chiaro: ''In Italia abbiamo settori che prevedono un alto tasso di contratti a chiamata o stagionali e non possiamo ignorare questo aspetto''. E allora ''l'obiettivo deve essere quello di costruire percorsi di accesso semplici e attivare meccanismi che tutelino nel tempo il lavoro. Se alla fine avremo un contratto, due, o cinque, non ci cambiera' mica la vita''. Sull'iter parlamentare previsto per la seconda parte del Jobs Act, Poletti si dice convinto ''che il Parlamento fara' il suo mestiere'' anche perche' nel merito finora ''abbiamo raccolto giudizi positivi''. ''Non esiste l'idea di rallentare o fermare un'operazione che ci viene invocata a gran voce dal Paese''. In merito al miliardo di differenza tra la cig in deroga per il 2014 rispetto all'anno precedente il ministro ha specificato: ''Ho denunciato un fatto noto affinche' governo e Parlamento tengano ben presente che va assolutamente trovato un modo per finanziare la quota al momento mancante''.

La riforma Fornero? ''Non ha funzionato. Si e' rivelata incoerente con i reali bisogni delle imprese e con le esigenze del mercato''. Poletti poi aggiunge: ''Dal 2009 al 2013 la percentuale di nuovi contratti con quella formula e' passata dal 13 al 10%. E' stato un fallimento''. Poletti si e' soffermato pure sulle possibili ricadute occupazionali dopo le misure del decreto legge che prevedono meno vincoli per i contratti a termine: ''Ora un imprenditore che e' nelle possibilita' di aumentare il personale della sua azienda potra' farlo in modo semplice, in piena tranquillita' e senza aver paura di nulla - ha spiegato -. In un colpo solo abbiamo ridotto drasticamente sia gli adempimenti burocratici sia la possibilita' di dar vita a contenziosi''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari