martedì 21 febbraio | 00:15
pubblicato il 30/set/2014 13:08

Lavoro, Poletti: grave difficolta' giovani, insistere per ripresa

Ma dall'Istat "alcuni dati positivi" (ASCA) - Roma, 30 set 2014 - "L'analisi dell'Istat ci consegna alcuni dati positivi: rispetto al mese precedente, gli occupati aumentano di 32.000 unita', il numero dei disoccupati diminuisce del 2,6% ed il tasso di disoccupazione cala dello 0,3%. Purtroppo, non ci sono cambiamenti positivi rispetto alla situazione di grande difficolta' dell'occupazione giovanile". Lo ha sottolineato il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, commentando i dati Istat su occupati e disoccupati.

"Questi elementi, se da un lato confermano che si e' sostanzialmente arrestata la caduta dei livelli occupazionali, dall'altro evidenziano la necessita' di insistere in direzione di una ripartenza dell'economia che dipendera', oltre che dal contesto internazionale ed europeo, dalle scelte di investimento delle imprese e di consumo dei cittadini che sono state e saranno sostenute dall'azione di riforma e dalle politiche del Governo." red-Mlp

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia