domenica 04 dicembre | 17:43
pubblicato il 25/mar/2014 12:00

Lavoro, Poletti: 2014 sarà ancora un anno di grande sofferenza

"La dinamica dell'occupazione continuerà ad essere molto pesante"

Lavoro, Poletti: 2014 sarà ancora un anno di grande sofferenza

Roma, 25 mar. (askanews) - "Credo che il 2014 sarà ancora un anno di grande sofferenza" sul fronte del lavoro. Lo ha detto il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti, in un'audizione alla Camera sulle linee programmatiche del dicastero. Indipendentemente dalle "considerazioni sulle dinamiche del Pil, che sia +0,6% o +1%, la dinamica dell'occupazione per il 2014 continuerà ad essere una dinamica ancora molto, molto pesante", ha spiegato Poletti. Secondo Poletti, dunque, sul 2014 peseranno "gli effetti della coda della crisi" ma ci saranno anche "dinamiche di ripartenza di alcuni segmenti". Ad esempio, "il settore metalmeccanico - ha sottolineato il ministro - si sta riprendendo". Occorre quindi "accelerare al massimo l'ingresso nel mondo del lavoro e lo sviluppo dell'economia" perchè "dentro la ripartenza del sistema economico c'è il recupero dell'occupazione", ha concluso.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari