martedì 21 febbraio | 18:04
pubblicato il 24/set/2014 13:51

Lavoro, Manageritalia: art.18 non e' tabu' e non serve piu'

Non frena investimenti e ripresa, ma non tutela piu' i lavoratori (ASCA) - Roma, 24 set 2014 - L'articolo 18 e' ormai "un'arma impropria in mano a chiunque non voglia cambiare il lavoro in Italia. Non e' sicuramente questa la vera causa della nostra crisi economica e occupazionale e dei mancati investimenti in Italia di imprenditori nazionali e esteri. Ben prima vengono burocrazia, giustizia, fisco e tanto altro". Cosi' Guido Carella, presidente Manageritalia, secondo il quale "e' ancor piu' importante capire che nell'economia di oggi l'articolo 18 e' di fatto una tutela spuntata per i lavoratori, che hanno una vita professionale media piu' elevata di quella delle aziende e devono conservare una professionalita', sempre piu' mutevole, piu' che un posto di lavoro, sempre meno stabile. Anche perche' oggi reintegrare il lavoratore in un'azienda che non lo vuole, porta spesso a una "emarginazione" foriera di degrado professionale e psicologico "Quindi - osserva Carella - andiamo oltre l'articolo 18. Il contratto unico a tutele crescenti, con disincentivi per chi lo utilizza in modo improprio, e' un buon modello, soprattutto se elimina una pletora di forme contrattuali che fanno solo confusione. Certo, deve essere il cavallo di troia di una flessibilita' sana, indispensabile a aziende e lavoratori, e non un modo per nascondere quella precarieta' cosi' dannosa per imprese, lavoratori e sistema. Ormai e' infatti appurato che le imprese che funzionano e competono meglio e fanno profitti e occupazione sono quelle che puntano sulle persone e non su tagli di costi e teste. O lo capiamo e lo applichiamo o non usciremo mai piu' dal tunnel. Anche se per farlo serve molto di piu' e una buona riforma del lavoro conta poco se non riformiamo anche il paese nella mentalita' e nella realta'".

red-cip

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia