domenica 11 dicembre | 13:44
pubblicato il 12/nov/2013 19:22

Lavoro: Letta, incubo disoccupazione giovanile. A Roma il prossimo vertice Ue

Lavoro: Letta, incubo disoccupazione giovanile. A Roma il prossimo vertice Ue

(ASCA) - Roma, 12 nov - La terza Conferenza dei capi di Stato e di governo europei sulla disoccupazione giovanile si terra' a Roma all'inizio del 2014. Lo fa sapere il premier Enrico Letta, parlando davanti anche alle telecamere di Rainews24, al termine del vertice di Parigi che si e' tenuto oggi all'Eliseo. E' ''un gesto di fiducia nei confronti dell'Italia''. Il vertice si terra' ''nella prima parte dell'anno prossimo'', spiega Letta, e ''come Italia porteremo proposte, discuteremo con le parti sociali. Per noi e' una grande occasione, perche' la disoccupazione giovanile e' l'incubo nazionale ma anche un grande tema europeo'', afferma il premier. Il presidente francese, Francois Hollande, da parte sua, ha detto che in sede europea ''e' stato tracciato un calendario per i prossimi due anni per le iniziative legate alla occupazione per i giovani''. Le priorita' dell'occupazione giovanile, secondo il presidente francese, sono ''formazione e apprendistato, inserimento nel mondo del lavoro, creazione del valore di impresa''. Hollande ha sottolineato che ''esiste un calendario, delle priorita' e delle risorse finanziarie'', precisando che ''una parte sono gia' nell'attuale bilancio europeo e un'altra parte saranno inserite nei prossimi'' bilanci. Il Cancelliere tedesco, Angela Merkel, prendendo la parola dopo il presidente francese, ha affermato: ''Sappiamo fin troppo bene che il destino dell'Europa si decide in base alle prospettive che offriamo ai giovani''. La Merkel ha quindi ringraziato Hollande per ''avere raccolto l'iniziativa lanciata a Berlino'' quest'estate, augurandosi che ''il vertice di oggi sull'occupazione giovanile possa diventare un appuntamento fisso''. ''E' importante che i diversi Paesi presentino i loro piani alla Commissione Ue affinche' i fondi destinati all'occupazione giovanile siano destinati'', ha detto ancora la Merkel. Nella lotta alla disoccupazione giovanile, i partner europei ''hanno costituito una rete tra ministeri del lavoro e agenzie per l'impiego'', per garantire che la questione sia affrontata, ha chiarito la Cancelliera tedesca. Ora, ''cio' che e' importante e' che il Parlamento europeo approvi il bilancio, e che noi Paesi membri presentiamo i nostri piani per l'occupazione dei giovani, per ottenere le risorse necessarie'', ha concluso la Merkel. int/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina