lunedì 05 dicembre | 02:09
pubblicato il 24/apr/2013 11:23

Lavoro: Istat, in 35 anni piu' che raddoppiata disoccupazione al Sud

(ASCA) - Roma, 24 apr - Piu' che raddoppiato il tasso di disoccupazione del Mezzogiorno negli ultimi 35 anni. E' quanto emerge dai dati elaborati dall'Istat che ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi dei principali aggregati del mercato del lavoro.

In particolare, spiega l'Istituto di statistica, ia fronte di un aumento del tasso di disoccupazione a livello nazionale dal 6,4% del 1977 al 10,7% del 2012, nel Mezzogiorno e' passato nello stesso periodo dall'8,0% al 17,2%. Piu' moderato quello del Centro (dal 5,5% al 9,5%) e ancora di piu' quello del Nord (dal 5,8% al 7,4%).

''Nel Nord e nel Mezzogiorno - spiega l'Istat - l'aumento deriva da una crescita del tasso di disoccupazione maschile, superiore rispetto al calo registrato per le donne. Nel Centro invece si e' registrato un aumento sia per gli uomini sia per le donne, con intensita' maggiore per i primi''.

fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari