domenica 22 gennaio | 19:39
pubblicato il 20/mag/2013 12:00

Lavoro/ Ires-Cgil: Quasi 9 milioni di persone in difficoltà

Area disagio e sofferenza occupazionale +10,3% in un anno

Lavoro/ Ires-Cgil: Quasi 9 milioni di persone in difficoltà

Roma, 20 mag. (askanews) - Cresce l'area della sofferenza (disoccupati, scoraggiati e lavoratori in cassa integrazione) e del disagio occupazionale (part time e precari), che complessivamente raggiunge gli 8 milioni e 750mila persone di età compresa tra 15 e 64 anni. E' quanto emerge da uno studio dell'Ires-Cgil sugli effetti della crisi sul lavoro. Nell'ultimo anno quest'area ha registrato un aumento del 10,3% equivalente a +818mila unità (rispetto al IV trimestre 2007 l'incremento stimato è del 47,4% pari a +2 milioni e 811mila persone). Nell'ultimo trimestre 2012, riferisce l'istituto di ricerca, l'area della sofferenza ha riguardato 4 mln e 570mila persone (+16,6% pari a +650mila unità), mentre quella del disagio ha interessato 4 mln e 175mila persone (+4,2% pari a +168mila unità).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4