venerdì 24 febbraio | 14:20
pubblicato il 19/apr/2016 13:01

Lavoro, Inps: assunzioni febbraio -12%, per indeterminato -33%

Contratti ancora in netto calo dopo il -17% di gennaio

Lavoro, Inps: assunzioni febbraio -12%, per indeterminato -33%

Roma, 19 apr. (askanews) - Diminuiscono ancora le assunzioni nel mercato del lavoro, con un calo rilevante per i contratti a tempo indeterminato. Secondo l'osservatorio sul precariato dell'Inps, a febbraio le assunzioni dei datori di lavoro privati sono state 341mila, con un calo di 48mila unità (-12%) rispetto allo stesso mese dell'anno scorso; a gennaio il calo era del 17%. Questo rallentamento "ha coinvolto essenzialmente i contratti a tempo indeterminato: -46mila, pari a -33% sul febbraio 2015 (a gennaio la contrazione era pari a -34%)".

Per i contratti a tempo determinato, a febbraio ci sono state 231mila assunzioni, "una dimensione del tutto analoga a quella degli anni precedenti (-1% sia sul febbraio 2015 sia sul febbraio 2014); a gennaio 2016 la contrazione era del 9%". Le assunzioni con l'apprendistato sono state quasi 15mila (-3%), mentre le cessazioni sono diminuite del 7%, con quelle a tempo indeterminato "di pari consistenza con febbraio 2015". Il flusso di trasformazioni a tempo indeterminato "è in forte contrazione (-50%)".

I flussi di rapporti di lavoro "nei primi due mesi del 2016 risentono dell'effetto anticipo legato al fatto che dicembre 2015 era l'ultimo mese per usufruire dell'esonero contributivo triennale. In quel mese ci sono stati quasi 400mila rapporti di lavoro instaurati (attivati o trasformati) con esonero contributivo, pari a quasi quattro volte la media degli 11 mesi precedenti (107mila)".

Con la legge di stabilità 2016, aggiunge l'istituto di previdenza, "è stata introdotta una nuova forma di incentivo rivolta alle assunzioni a tempo indeterminato e alle trasformazioni di rapporti a termine di lavoratori che, nei sei mesi precedenti, non hanno avuto rapporti di lavoro a tempo indeterminato. La misura dell'agevolazione prevede l'abbattimento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro (esclusi i premi Inail) in misura pari al 40% (entro il limite annuo di 3.250 euro) per un biennio".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech