mercoledì 18 gennaio | 18:00
pubblicato il 04/apr/2012 13:54

Lavoro/ Imprese: Inaccettabile modifica licenziamenti economici

'Meglio non fare alcuna riforma'. Più difficili le assunzioni

Lavoro/ Imprese: Inaccettabile modifica licenziamenti economici

Roma, 4 apr. (askanews) - Confindustria, Abi, Ania e Alleanza delle Cooperative italiane esprimono forte preoccupazione "per le notizie che stanno trapelando in merito alla riforma del mercato del lavoro". In particolare le associazioni delle imprese giudicano "inaccettabili" le modifiche "per i licenziamenti di natura economica e quella che va complessivamente configurandosi per i contratti a termine, specie per quelli aventi carattere stagionale". Per imprese e banche "se queste notizie dovessero trovare conferma non può che ribadirsi che 'al paese serve una buona riforma e che, piuttosto che una cattiva riforma, è meglio non fare alcuna riforma". Del resto, secondo le associazioni "l'impianto complessivo della riforma già irrigidisce il mercato del lavoro riducendo la flessibilità in entrata e abolendo, seppur gradualmente, l'indennità di mobilità, strumento importante per le ristrutturazioni aziendal"i. Queste "maggiori rigidità trovavano un logico bilanciamento nella nuova disciplina delle flessibilità in uscita" . A fronte di questo equilibrio, Confindustria, Abi, Ania, Alleanza delle Cooperative e le altre organizzazioni imprenditoriali "si erano risolte a sottoscrivere il verbale, proposto dal Presidente del Consiglio, che concludeva il confronto tra le parti". Le modifiche che oggi vengono prospettate sulla stampa "vanificano il difficile equilibrio raggiunto e rischiano di determinare, nel loro complesso, un arretramento piuttosto che un miglioramento del nostro mercato del lavoro e delle condizioni di competitività delle imprese, rendendo più difficili le assunzioni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina