lunedì 05 dicembre | 04:18
pubblicato il 16/lug/2013 12:00

Lavoro/ Giovannini: Parti concordino accordo entro settembre

"Altrimenti Parlamento e Governo dovranno intervenire"

Lavoro/ Giovannini: Parti concordino accordo entro settembre

Roma, 16 lug. (askanews) - "Il governo intende favorire un punto di equilibrio. E' preferibile che siano le parti sociali a concordare un accordo quadro entro metà settembre. Se entro tale data non sarà raggiunto un accordo, il Parlamento e il Governo dovranno intervenire". Lo ha detto il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, nel corso del confronto con le parti sociali sull'Expo 2015. "L'obiettivo - ha aggiunto - è costruire una griglia di interventi in base a territori, settore e attività economica e tempo, una griglia riempita con le forme contrattuali e gli incentivi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari