domenica 04 dicembre | 19:18
pubblicato il 23/dic/2013 08:53

Lavoro: Giovannini, bene contratto unico ma non per aziende in crisi

Lavoro: Giovannini, bene contratto unico ma non per aziende in crisi

(ASCA) - Roma, 23 dic - ''Non sono contrario a discutere'' della proposta del contratto unico con tutela crescenti.

''Certo e' determinante come si scrivono le norme. Bisogna comunque distinguere tra le situazioni aziendali. Per le imprese che crescono potrebbe essere vantaggioso assumere a tempo indeterminato con tutele crescenti. Cosa diversa per le aziende ancora in difficolta'''.

Lo afferma il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, in un'intervista a Repubblica, sottolineando che sul fronte della flessibilita' in entrata ''e' stato fatto molto per ridurre quella che potremmo chiamare flessibilita' cattiva''.

Il ministro si sofferma poi sul Piano per il lavoro che sta definendo il Partito democratico, mostrando apprezzamento per il segretario del partito, Matteo Renzi, che ha ''riportato il dibattito sul lavoro, ma direi che andrebbe promosso anche il governo Letta che si e' gia' mosso nella stessa direzione in cui vuole andare il segretario del Pd, cioe' far ripartire l'occupazione''. red-drc/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari