venerdì 20 gennaio | 09:50
pubblicato il 22/set/2014 18:50

Lavoro: Delrio, la riforma superera' l'Art.18 estendendo le tutele

(ASCA) - Bruxelles, 22 set 2014 - La riforma del mercaro del lavoro ''superera''' l'Art.18 dello Statuto dei lavoratori, cambiando le tutele previste in modo da estenderle a chi oggi non ne gode, mentre eventuali modifiche ai diritti dei lavoratori oggi ''coperti'' saranno decise in base alla delega del Parlamento al governo. Lo ha spiegato il sottosegretario alla presidenza del consiglio, Graziano Delrio, oggi a Bruxelles, incontrando i giornalisti al termine del suo intervento all'Europarlamento a nome della presidenza semestrale italiana del Consiglio Ue.

''Abbiamo detto - ha ricordato Delrio - che la riforma complessiva del mercato del lavoro cosi' come l'abbiamo concepita estende i diritti ai milioni di cittadini che ora non li hanno'', e che ''la risposta ai problemi occupazionali del nostro paese e' il contratto a tutele crescenti che include e supera tutti i vecchi sistemi''. Vecchi sistemi, ha osservato, ''che davano protezione, ma poi in realta' non la davano perche' non e' che in Italia grazie all'articolo 18 non siano stati fatti licenziamenti. Il problema oggi e' estendere i diritti e dare possibilita' di creare posti di lavoro''. A chi chiedeva se questo significhi che l'Art.18 sara' modificato per quel che riguarda le tutele dei lavoratori coperti attualmente, il sottosegretario ha risposto: ''La nostra riforma e' complessiva e va a superare l'articolo 18 come e' stato concepito fino ad oggi. La delega che ci dara' il Parlamento al termine della discussione definira' i confini entro cui ci muoviamo''.

''Finora - ha sottolineato Delrio - e' stato fatto un lavoro ottimo in commissione parlamentare, molto equilibrato e avanzato''. Il Parlamento, ha aggiunto, ''ha allargato le tutele, le ha rese piu' solide, e ha diminuito il numero dei contratti''.

''I giovani - ha concluso il sottosegretario - avranno piu' tutele per entrare sul mercato del lavoro: siamo molto convinti che la scommessa sulla flessibilita' in entrata sia molto importante''.

pol/tmn

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale