martedì 21 febbraio | 18:26
pubblicato il 22/set/2014 18:50

Lavoro: Delrio, la riforma superera' l'Art.18 estendendo le tutele

(ASCA) - Bruxelles, 22 set 2014 - La riforma del mercaro del lavoro ''superera''' l'Art.18 dello Statuto dei lavoratori, cambiando le tutele previste in modo da estenderle a chi oggi non ne gode, mentre eventuali modifiche ai diritti dei lavoratori oggi ''coperti'' saranno decise in base alla delega del Parlamento al governo. Lo ha spiegato il sottosegretario alla presidenza del consiglio, Graziano Delrio, oggi a Bruxelles, incontrando i giornalisti al termine del suo intervento all'Europarlamento a nome della presidenza semestrale italiana del Consiglio Ue.

''Abbiamo detto - ha ricordato Delrio - che la riforma complessiva del mercato del lavoro cosi' come l'abbiamo concepita estende i diritti ai milioni di cittadini che ora non li hanno'', e che ''la risposta ai problemi occupazionali del nostro paese e' il contratto a tutele crescenti che include e supera tutti i vecchi sistemi''. Vecchi sistemi, ha osservato, ''che davano protezione, ma poi in realta' non la davano perche' non e' che in Italia grazie all'articolo 18 non siano stati fatti licenziamenti. Il problema oggi e' estendere i diritti e dare possibilita' di creare posti di lavoro''. A chi chiedeva se questo significhi che l'Art.18 sara' modificato per quel che riguarda le tutele dei lavoratori coperti attualmente, il sottosegretario ha risposto: ''La nostra riforma e' complessiva e va a superare l'articolo 18 come e' stato concepito fino ad oggi. La delega che ci dara' il Parlamento al termine della discussione definira' i confini entro cui ci muoviamo''.

''Finora - ha sottolineato Delrio - e' stato fatto un lavoro ottimo in commissione parlamentare, molto equilibrato e avanzato''. Il Parlamento, ha aggiunto, ''ha allargato le tutele, le ha rese piu' solide, e ha diminuito il numero dei contratti''.

''I giovani - ha concluso il sottosegretario - avranno piu' tutele per entrare sul mercato del lavoro: siamo molto convinti che la scommessa sulla flessibilita' in entrata sia molto importante''.

pol/tmn

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia